Area Mediazione civile e commerciale

Mediazione civile e commerciale

La mediazione civile e commerciale è un metodo alternativo (A.D.R. – Alternative Dispute Resolution) di risoluzione dei conflitti.

L’istituto della mediazione permette alle parti di trovare soluzione al conflitto, non una soluzione qualunque, ma quella più vantaggiosa.

I concreti vantaggi che la mediazione offre rispetto ai normali contenziosi:

  • rapidità della procedura: sono richiesti pochi incontri, spesso uno solo;
  • costi ridotti: le spese sono certe e identificabili tramite tariffe variabili rispetto al valore della lite;
  • le parti non subiscono decisioni altrui: l’intesa viene raggiunta secondo i propri bisogni e interessi;
  • procedura senza formalità: l’iter informale della conciliazione si adatta alle esigenze delle parti;
  • riservatezza: i contenuti della conciliazione non potranno essere divulgati o utilizzati in altre sedi;
  • mantenimento delle relazioni: risolto il conflitto, i rapporti possono proseguire in modo proficuo;
  • nessuna preclusione: qualora il tentativo non dovesse riuscire, altre azioni non sono precluse;
  • alta probabilità di riuscita: buona parte delle vertenze civili può essere risolta tramite la mediazione e la maggior parte di queste si concludono con esito positivo e con risultati stabili nel tempo.

Il tentativo di mediazione è obbligatorio per legge in ambito di:

  • condominio;
  • diritti reali;
  • divisione;
  • successioni ereditarie;
  • patti di famiglia;
  • locazione;
  • comodato;
  • affitto di aziende;
  • risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria;
  • risarcimento del danno derivante da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità;
  • contratti assicurativi, bancari e finanziari.

Il mediatore

Il mediatore è un professionista – terzo, imparziale e senza poteri decisionali – che aiuta le parti a ristabilire la comunicazione e ad individuare i reali interessi, fornendo loro strumenti per trovare l’accordo.

Le parti non si troveranno quindi dinanzi ad un giudice o un arbitro e non verranno quindi valutati o giudicati torti o ragioni.

Il mediatore è un professionista competente in materia, formato e aggiornato riguardo le tecniche di comunicazione e di risoluzione delle controversie.

Le principali caratteristiche del mediatore sono:

  • indipendenza: il mediatore non ha legami professionali o personali con le parti;
  • imparzialità: il mediatore non favorisce nessuna delle parti;
  • neutralità: il mediatore non ha alcun interesse rispetto alla vicenda;
  • competenza: il mediatore è un professionista formato e aggiornato secondo elevati standard;
  • riservatezza: il mediatore è tenuto al segreto e non può essere chiamato quale testimone dei fatti.